SEDERSI BENE PER LAVORARE MEGLIO.

Quante ore trascorriamo in ufficio ogni giorno? E quante stando seduti? E non ci capita spesso di cercare una posizione che ci faccia stare meglio, riduca fastidiosi indolenzimenti se non addirittura dolori muscolari e articolari? La postura che adottiamo è spesso la causa di questi dolori. A volte la colpa è nostra perché ci sediamo in modo non corretto, spesso “colpevoli” sono le sedute di cui disponiamo e che non sono adeguate.

Quando si arredano gli ambienti di lavoro spesso si presta più attenzione alla piacevolezza e al design che alla funzionalità e salubrità, può quindi capitare di scegliere sedie molto belle ma che non rispondono a tutti i requisiti necessari a garantire comfort e giusta postura.

Possiamo suggerire piccoli ma efficaci accorgimenti per stare seduti correttamente.

Sedersi il più indietro possibile sulla sedia.

Il modo migliore per sedersi sulle sedie da ufficio è fare aderire il più possibile lo schienale alla schiena .

Tenere spalle e schiena dritte.

È il modo migliore per evitare di sforzare il collo e le spalle, cosa che avviene se si incurva la schiena, e che può provocare dolori cronici e persino mal di testa.

È buona norma, se dobbiamo stare seduti a lungo, effettuare leggeri movimenti per aiutare il corpo a restare attivo.

Scegliere la giusta altezza della sedia.

L’altezza ideale della sedia è quella che permette ai piedi di poggiare perfettamente sul pavimento e tenere le ginocchia allineate con i fianchi. Una sedia troppo bassa rischia di sforzare il collo, se troppo alta di affaticare le spalle.

Regolare in modo adeguato lo schienale.

L’angolo ideale formato da seduta e schienale dovrebbe essere 100°/110°. Questa inclinazione permette un perfetto supporto per la schiena rispetto a quella a 90°.

In definitiva come deve essere la sedia ideale?

  • ergonomica ovvero essere dotata di un meccanismo basculante che consente a sedile e schienale di inclinarsi contemporaneamente pur mantenendo un corretto angolo di seduta
  • la misura ideale dello schienale è di 30/40 cm. e deve essere regolabile in altezza per adattarsi alla statura dell’utilizzatore
  • dotata di braccioli; ottimali sono le poltrone che permettono di regolare anche l’altezza dei poggia braccia così che si possano infilare sotto la scrivania per evitare di stare troppo lontani e di sporgersi eccessivamente in avanti con il collo;
  • con imbottitura non troppo morbida perché non si affondi nella sedia
  • con schienale dotato di cuscinetti per il supporto lombare per assicurare una corretta postura
  • rivestite con tessuto traspirante, evitando pelle e cuoio
  • con supporti per le ginocchia che riducono i fastidi alla schiena e formicolii alle gambe causati da posture non corrette

vi proponiamo un video che spiega come sedersi correttamente:

http://it.hag-global.com/web/filosofia-it.aspx

I commenti sono chiusi